LO STUDIO LEGALE

Lo Studio CG Legali nasce nel 2000 da un’idea appassionata di tre giovani avvocati Alberto Caruso, Marco Cinnirella e Massimo Giuliano. Ispirati al motto: “Un diritto non è ciò che ti viene dato, ma è ciò che nessuno può toglierti”, CG Legali rappresenta un team consolidato nel tempo, ben apprezzato sul territorio locale e non solo, che ad oggi vanta un’ampia esperienza nei settori del Diritto Amministrativo, Diritto Civile, Diritto di Famiglia, Diritto del Lavoro, Previdenza e Invalidità, Diritto Tributario.
Lo Studio CG Legali opera su tutto il territorio nazionale, attraverso una propria rete di affidati professionisti e consulenti tecnici, offrendo ai propri clienti un’assistenza legale completa.
La presenza nello Studio di giovani collaboratori e tirocinanti ben formati, ci dà la possibilità di poter mettere a disposizione del cliente un gruppo di lavoro altamente preparato ed efficiente. Lo Studio si avvale altresì delle tecnologie informatiche più moderne e delle migliori banche dati giuridiche, ciò ci consente di essere costantemente aggiornati sulle novità legislative più importanti e sulle ultime pronunce dei Tribunali italiani.
Obiettivo principale dello Studio è offrire un’assistenza legale aderente alle esigenze del cliente, sia privato cittadino che società o ente pubblico, per risolvere nel minor tempo possibile ogni problematica legale.

PER SAPERNE DI PIÙ

Fondatori

Avv. Marco Cinnirella
Avv. Marco Cinnirella
Avv. Alberto Caruso
Avv. Alberto Caruso
Avv. Massimo Giuliano
Avv. Massimo Giuliano

Collaboratori di Studio

Avv. Serena Mavica
Avv. Serena Mavica
Dott.ssa Sara Messina
Dott.ssa Sara Messina
Avv. Antonella Milana
Avv. Antonella Milana

APPROFONDIMENTI

I nostri approfondimenti sulle più importanti novità dal mondo giuridico: una rassegna stampa curata quotidianamente dal nostro team legale e con ampie sezioni dedicate ai settori di nostra competenza: Diritto di Famiglia, Diritto Civile, Diritto Amministrativo, Diritto del Lavoro, Diritto Tributario, Previdenza e Invalidità.
Un’ampia raccolta di normativa, giurisprudenza, documenti e commenti catalogati per materia, utile sia al professionista che al privato cittadino per conoscere i propri diritti e affrontare le più comuni problematiche giuridiche.

“Non c’è libertà senza certezza del diritto”

Il diritto al risarcimento del danno da “sovraffollamento carcerario” per i detenuti in stato di custodia cautelare. Accolto il ricorso presentato dal nostro studio.

26 Novembre 2019 |Diritto Civile|

La possibilità per i detenuti di richiedere un risarcimento è stata introdotta di recente con il Decreto Legge n. 92/2014 e afferisce alle ipotesi in cui la restrizione in carcere avviene in condizioni “inumane o degradanti” e dunque in violazione dell'articolo 3 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Il ricorso per il risarcimento del danno può essere proposto da coloro che sono sottoposti alla misura della custodia cautelare in carcere, che espiano la pena a [...]

Infortunio sul lavoro: come funziona e l’ammontare del risarcimento

23 Agosto 2019 |Diritto del Lavoro|

Cosa succede quando si verifica un infortunio sul lavoro? Questo si qualifica come un evento che provoca un’assoluta e temporanea impossibilità per il dipendente di rendere la prestazione lavorativa. Di conseguenza, per i giorni di assenza non spetterebbe la retribuzione. A copertura di questo periodo interviene, a determinate condizioni, l’Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro (INAIL) che, funzionando come una normale assicurazione, garantisce prestazioni economiche (e sanitarie) per gli eventi di infortunio o malattia professionale. In [...]

Invalidità civile: i casi in cui l’Inps non può chiedere indietro la pensione indebitamente percepita.

8 Agosto 2019 |Previdenza Sociale e Invalidità|

Se manca il dolo il pensionato non è tenuto alla restituzione delle somme indebitamente ricevute prima della comunicazione del provvedimento di revoca. Una sentenza della Corte di Cassazione fa luce sui limiti alle richieste dell'Inps per la restituzione delle prestazioni di invalidità civile. La sentenza numero 28771 del 9 novembre 2018 pronunciata dalla Sezione Lavoro della Corte di Cassazione fornisce alcuni interessanti chiarimenti all'interprete circa i principi giurisprudenziali in materia di indebito assistenziale. La questione [...]

Le attività non commerciali svolte dalle associazioni culturali non sono soggette a tassazione.

8 Agosto 2019 |Diritto Tributario|

Non si considerano commerciali e non producono reddito imponibile le attività delle associazioni culturali  svolte a favore dei propri associati, in diretta attuazione degli scopi istituzionali, sebbene dietro pagamento di uno specifico corrispettivo, purché siano rispettate quelle clausole statutarie che assicurano l’effettività del rapporto associativo. Tra le numerose pronunce dei giudici si segnala la Commissione Tributaria Regionale di Ancona, sentenza del 05 marzo 2018 n. 123, che discostandosi dall'orientamento della giurisprudenza seguito del giudice [...]

Il termine di presentazione della domanda di divorzio

8 Agosto 2019 |Diritto di Famiglia|

Il divorzio è l'istituto giuridico che permette lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio quando tra i coniugi è venuta meno la comunione spirituale e materiale di vita. Si parla di scioglimento qualora sia stato contratto matrimonio con rito civile, di cessazione degli effetti civili qualora sia stato celebrato matrimonio concordatario. Anche il procedimento di divorzio può seguire due percorsi alternativi, a secondo che vi sia o meno consenso tra i coniugi: divorzio congiunto, quando c'è accordo dei coniugi su tutte [...]

Ordine di demolizione di immobile abusivo e diritto alla tutela dell’abitazione

8 Agosto 2019 |Diritto Amministrativo|

E' l'autorità giudiziaria a dover stabilire, tenuto conto delle circostanze del caso concreto, se demolire la casa di abitazione abusivamente costruita sia proporzionato rispetto allo scopo che la normativa edilizia intende perseguire prevedendo la demolizione. E' quanto emerge dalla sentenza della Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione del 8 aprile 2019, n. 15141. Preme innanzitutto ricordare come, nel nostro ordinamento, l'ordine di demolizione non riveste una funzione punitiva, ma assolve ad una funzione [...]

L’amministratore di sostegno e i limiti alla capacità di donare

8 Agosto 2019 |Diritto Civile|

Ai sensi dell’art. 774 c.c. non possono donare coloro che non hanno la capacità di disporre pienamente dei propri beni, quindi i minori, gli interdetti e gli inabilitati (salva la donazione fatta dal minore o dall'inabilitato nell'ambito del proprio contratto di matrimonio). Come emerge dal dato letterale, non vi è alcun riferimento all'amministrazione di sostegno, ossia l’istituto introdotto con la Legge n. 6/2004 per cui il giudice nomina con decreto un amministratore di [...]

  • Rinnovazione della notifica del ricorso per dichiarazione di fallimento: spetta al ricorrente o alla cancelleria? 3 Giugno 2020
    In materia di notificazione del ricorso per dichiarazione di fallimento ex art. 15 l.fall., una volta che la notificazione a cura della cancelleria all’indirizzo PEC del debitore sia risultata impossibile o non abbia avuto esito positivo, l’onere della notificazione ricade definitivamente sul ricorrente. Pertanto, ove sia stata disposta la rinnovazione della notificazione da questi eseguita, […]
  • Mancata attestazione di conformità all'originale, ricorso improcedibile 3 Giugno 2020
    La copia della ricevuta di avvenuta consegna e della relata di notifica depositate senza l’attestazione di conformità all’originale fanno considerare il ricorso privo della dimostrazione della regolarità della notifica e quindi della tempestività del deposito stesso; va, pertanto, dichiarato improcedibile.  
  • Condanna per lite temeraria se il giudizio è proposto ai soli fini dilatori 3 Giugno 2020
    La novella apportata dalla l. n. 69/2009 al terzo comma dell’art. 96 c.p.c., nell’estendere a tutti i gradi del giudizio lo strumento deflattivo del contenzioso delineato dall’abrogato art. 385, comma 4, c.p.c. per la sola fase di legittimità, non presenta connotati di irragionevolezza, ma riflette una delle possibili scelte del legislatore, non costituzionalmente vincolato nella […]
  • Atto tributario notificato per posta e perfezionamento della notifica in assenza del destinatario. 5 Giugno 2020
    Avv. Giovanni Iaria. Con l'ordinanza n. 10131/2020, pubblicata il 28 maggio 2020, la Corte di Cassazione si è nuovamente pronunciata sul momento in cui si considera perfezionata la notifica di un atto tributario eseguita dall'amministrazione finanziaria avvalendosi delle Poste, nel caso in cui l'agente postale al momento del recapito della missiva non rinviene il destinatario. […]
  • Successioni: inesistenza e non semplice nullità del testamento falso. 4 Giugno 2020
    Redazione. La scheda testamentaria non autentica è inesistente e non semplicemente nulla, anche se gli eredi vi hanno dato esecuzione nella consapevolezza di dare comunque corso alla volontà del testatore. In tal senso si è espressa la Corte di Cassazione nella ordinanza n. 10065 del 28 maggio 2020. Il caso: M. B. conveniva avanti al […]
  • Danni all'alunno in orario scolastico: la responsabilità aggravata della scuola 4 Giugno 2020
    Avv. Anna Andreani. La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 8811/2020 nell'esaminare la questione dei danni subiti da un alunno da parte di un altro alunno con disturbi comportamentali chiarisce quale sia l'onere probatorio a carico della scuola e la normativa applicabile Il caso: Tizio e Caia, in proprio e nella qualita' di genitori legali rappresentanti […]
  • Genitore penalmente responsabile del figlio minore che chiede l'elemosina 5 Giugno 2020
    di Lucia Izzo - Se il minore girovaga per luoghi pubblici chiedendo l'elemosina, ne risponderà penalmente il genitore esercente la potestà poiché, essendo investito di una posizione di garanzia in ordine al corretto comportamento dei figli minori, è lui che ha l'obbligo di impedire che costoro compiano atti di accattonaggio. Lo ha chiarito il Tribunale […]
  • Deposito memoria nel lockdown? Vale come rinuncia alla sospensione dei termini 5 Giugno 2020
    di Lucia Izzo - Rinuncia alla sospensione dei termini l'appellante che deposita la memoria conclusiva nel termine assegnatogli, ricadente nel periodo di sospensione disposto dalle misure emergenziali adottate dall'esecutivo per fronteggiare l'epidemia Covid-19. È la conclusione a cui è giunto il Tribunale di Bologna nella sentenza n. 695/2020 pubblicata lo scorso 6 maggio (qui sotto […]
  • Al 41-bis si può dare la buonanotte 4 Giugno 2020
    di Annamaria Villafrate - Con la sentenza n. 16244/2020 (sotto allegata) la Cassazione rigetta il ricorso sollevato dal Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, contro il provvedimento con cui un Magistrato di sorveglianza aveva accolto il reclamo di un detenuto, a cui era stata inflitta la sanzione della esclusione dalle attività in comune per aver augurato la buonanotte […]
  • Tutela della privacy e riconoscimento di paternità 29 Maggio 2020
    Avv. Federica Ascione. Con la sentenza n. 8459 del 5 Maggio 2020, la Terza sezione della Corte di Cassazione ha stabilito che «l'omessa comunicazione all'altro genitore, da parte della madre, consapevole della paternità, dell'avvenuto concepimento di un figlio si traduce, ove non giustificata da un oggettivo apprezzabile interesse del nascituro e nonostante tale comunicazione non […]
  • L'INPS litisconsorte necessario nella ripartizione della pensione di reversibilità 29 Maggio 2020
    Avv. Giovanni Iaria. L'INPS è litisconsorzio necessario nei giudizi relativi alla ripartizione della pensione di reversibilità tra il coniuge superstite e l'ex coniuge del de cuius. Pertanto, la mancata partecipazione dell'ente previdenziale comporta la nullità dell'intero giudizio. Così si è espressa la Corte di Cassazione con la sentenza 9493/2020, pubblicata il 22 maggio 2020. IL […]
  • Fondo patrimoniale: limiti e condizioni alla sua pignorabilità 20 Maggio 2020
    Avv. Anna Andreani. La Corte di Cassazione nell'ordinanza n. 8201 del 27 aprile 2020 chiarisce entro quali limiti e a quali condizioni è possibile per il creditore aggredire i beni che costituiscono un fondo patrimoniale. Il caso: Un Istituto bancario sottoponeva a pignoramento la quota del 50% appartenente a B. E. di due immobili in […]
Studio CG LEGALI Avvocati Caruso - Cinnirella - Giuliano